Vélo Magique

Verona-IN BLOG 014-0L’azienda produttrice di Arbre Magique sta svolgendo in alcune  città europee una prima indagine di customer  satisfaction  in vista del lancio di un deodorante profumato per bicicletta chiamato Vélo Magique. Tra le città prescelte anche Verona. “Le ragioni di questa scelta – scrive Henri Rouen responsabile commerciale della casa francese – sono nel fatto che Verona, da sempre meta di grandi flussi turistici, è davvero famosa nel mondo. Come molte altre città, purtroppo soffre di forme di inquinamento particolarmente svantaggiose per i ciclisti. Infine è una città nella quale è attiva un’associazione ciclo ambientalista abbastanza grande da supportare il nostro test.”

Infatti proprio gli Amici della Bicicletta (Fiab) sono stati coinvolti nella sperimentazione del nuovo prodotto. All’associazione sono state consegnate 6.000 confezioni di Vélo Magique nelle due essenze prodotte appositamente per i ciclisti: pino mugo e lavanda montana. L’associazione provvederà a distribuire le confezioni, sino al loro esaurimento, a chi ne farà richiesta via mail all’indirizzo info@amicidellabicicletta.it . Per ricevere l’omaggio ci si deve impegnare a rispondere alle domande che la casa francese porrà alla fine della sperimentazione volta a verificare l’efficacia del prodotto. Vélo Magique va appeso al manubrio e, una volta liberato dalla confezione, per una settimana rilascia un profumo avvolgente e particolarmente confortevole per il ciclista impegnato a pedalare nel traffico.

Il presidente della Fiab Amici della Bicicletta di Verona Paolo Fabbri ha dichiarato di essere stato piacevolmente sorpreso dalla richiesta della “Arbre Magique” e rilancia polemicamente al Comune: “a noi e ai problemi dei ciclisti veronesi sembrano decisamente più interessati gli operatori economici che nostri amministratori, così distratti da non cogliere, proprio in questa crescente attenzione per le due ruote, un segnale che dovrebbe farli ricredere sulla dissennata politica di mobilità che vanno perseguendo”.  Non si illuda comunque l’assessore Sboarina: per migliorare la qualità dell’aria a Verona ci vuole ben altro…

[Infine un messaggio all’assessore all’ambiente Sboarina: “Caro assessore, non si lasci tentare da Velò Magique: per risanare l’aria, a Verona ci vuole ben altro!“]

(comunicato stampa degli AdB-VR)

(pubblicato il 01.04.2011 su Verona-in blog)